zebre


| h o m e | m o s t r e | n e w s | n e w s a r t e | p h o t o s | c o n t a t t i







la visita:"otto hofmann
la poetica del bauhaus"







new arte

entropia con sostituzioni
arte contemporanea
un progetto di paola zorzi
10 dicembre – 10 gennaio 2014 torino - via peyron 17/f – spazio via lattea di roberta toscano
10 dicembre giornata mondiale dei diritti umani h.18:00 serata di sensibilizzazione sul tema della detenzione
11 gennaio 2014 h.18>20 a chiusura mostra
gruppo di musica acustica battiti scomposti
ritmi e danza dall'africa occidentale con lettura di poesie di bakary berte
orari di visita della mostra: giovedì -venerdì – sabato h.15:00 >19:00 festivi esclusi



locandina
comunicato stampa
testo entropia

studio con testo nell'ambito di detenzioni - torino - interno 4

eventi di arte contemporanea dedicati alle persone detenute
studio d'artista - megaride di armando riva - biella-chiavazza
biella - piemonte - italia
8 ottobre 2012 - febbraio (in corso)2013

progetto realizzato da armando riva e paola zorzi in collaborazione con un gruppo di detenuti della casa circondariale di biella con la mediazione della dottoressa valeria quaregna e la professoressa silvia foglia.


gallery studio con testo (vedi tutte le miniature-ingrandisci e scorri) ← clic per GALLERY fotografica

breve introduzione:
nel suo insieme il progetto che ci ha portati a realizzare questa installazione è nato dalla necessità di mettere in relazione due ambiti separati: quello del carcere e quello in cui si esterna la dinamica relazionale e produttiva di una società.
leggi tutto

testo poetico di un detenuto
qua dentro le giornate sono
così simili l'una all'altra, così
lunghe e noiose, sono così uniformi
come lo sgocciolare dell'acqua
da un tetto dopo la pioggia
...
leggi tutto

vedi anche ai seguenti indirizzi:
http://www.detenzioni.eu/detenzioni.php?content_type=22&content_id=1628
www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=nZuKLjIRWx4

ART.17
la prima rassegna italiana di prison photography


a torino a partire dal 4 maggio 2012 si è aperta al pubblico la prima rassegna fotografica italiana dedicata ad autori di servizi fotografici realizzati all’interno di istituti di pena.
promossa dall’associazione culturale interno4 questa manifestazione raccoglie l’adesione di numerosi e differenziati spazi culturali sparsi sul territorio cittadino.


programma detenzioni 2012 esteso per maggiori informazioni
gallery detenzioni/art.17 - 2012 ← clic per GALLERY fotografica (vedi tutte le miniature-ingrandisci e scorri)

DETENZIONI 100 opere di arte contemporanea
eventi di arte contemporanea dedicati alle persone detenute
28 settembre – 20 ottobre 2012
palazzo barolo - torino
paola zorzi _ controNatura 2012 titolo controNatura pietro meletti _ metro d'ore 2012 armando riva _ dare/avere 2012 roberta toscano_ 2012
gallery fotografica ← clic per GALLERY fotografica dell'inaugurazione con più di 100 opere esposte a palazzo barolo

considerazioni
di paola zorzi
sulla condizione di persona detenuta
relative all'iniziativa detenzioni.100/art 17 – torino 2012


mi sono sempre chiesta quanto ci sia di casuale nel coinvolgimento di una persona in azioni illegali, quanto cioè, in determinate circostanze, il peso dell'ambiente sia condizionante e quanto di conseguenza il margine della responsabilità individuale tenda ad assottigliarsi.
ma se da un lato le statistiche non lasciano dubbi nel registrare un'illegalità che prolifera in condizioni sociali svantaggiate, dall'altro non è neppure possibile immaginare che...
leggi tutto

articolo su:
ipotesi per un convegno su carcere e cultura contemporanea. analisi e rappresentazione della detenzione
sala convegni di palazzo barolo - torino.
di paola zorzi
...
il convegno che si è svolto il 19 ottobre a palazzo barolo a chiusura della mostra "detenzioni.100" ancora una volta ha reso, attraverso una molteplicità di interventi, un quadro complesso e variegato delle esperienze compiute all'interno dell'ambiente carcerario. questi, oltre ad evidenziare, come apprezzabile comun denominatore, un intento didattico, ne hanno messo in rilievo più sfaccettature: problemi, aspetti, competenze, approcci differenti talvolta inaspettati ...
leggi tutto l'articolo

lettera etica - documento ufficiale redatto da "interno4"
noi di "interno4" siamo profondamente convinti che il ruolo dell’operatore culturale all’interno della società civile sia determinante...
la necessità di un continuo dialogo sull’efficacia del sistema detentivo adottato da una nazione è di primaria importanza al pari di quello della scuola e della sanità.
leggi tutto
comunicato e programma


filo-sofismi
i parchi letterari® franco antonicelli
zero gravità villa cernigliaro per arti e culture - la serra dei leoni

personale retrospettiva e contemporanea di paola zorzi

a cura di carlotta cernigliaro e paola zorzi



filo/sofismi. percezione movimenti relativi riso bianco/nero. installazione con sacchetti di riso sotteso. particolare dell'installazione con assi dipinte, bussole,libri. circuiti: trasposizione di proposizioni logiche in circuiti elettrici (computer)
gallery fotografica filo/sofismi ← clic per GALLERY fotografica

villa cernigliaro e la serra dei leoni
via clemente vercellone 4 sordevolo (biella)

inaugurazione sabato 26 ore 18
dal 26 maggio al 24 giugno 2012
mostra prorogata fino a venerdì 13 luglio
parte della mostra, quella ospitata in villa, è visitabile durante tutto il periodo estivo

visite: venerdì, sabato, domenica ore 15 - 19,30
apertura straordinaria su richiesta
informazioni carlotta cernigliaro mobile 3386130616
sito www.parchiletterari.com


comunicato stampa
invito
articolo pubblicato su www.ilgiornale.ch pagina arte - 15 giungo 2012
gallery fotografica pubblicata su www.ilgiornale.ch pagina arte - 15 giungo 2012

filo/sofismi (testo introduttivo alla mostra)
forse perché questa scuola filosofica aveva un approccio alla realtà antidogmatico, non assolutista e per questo antesignano della stessa mentalità moderna.
forse perché in più occasioni fu tacciata di ateismo e relativismo e, oltre ad un evidente scetticismo, aveva in nuce i presupposti della dialettica, del moderno pensiero critico e scientifico. forse perché oggi possiamo reinterpretarne alcuni aspetti andando oltre il pregiudizio che la voleva prima di tutto sottoprodotto della democrazia e in quanto tale strumentale ad una persuasione accusata nello specifico di essersi spinta ad affermare tutto e il contrario di tutto.
in realtà essa racchiudeva l'intuizione che le cose possono essere interpretate in senso dinamico. il che non esclude e non nega un fondamento di oggettività, semplicemente lo relativizza. l'intuizione oggi divenuta plausibile di un universo immerso in un contesto spazio-temporale che ne amplifica le potenzialità relazionali e “causali”, dove costellazioni di significati sempre nuovi o parzialmente tali, spronano il linguaggio e il pensiero facendone emergere coscienze inaspettate. dove la stessa percezione ci interroga continuamente sull'oggettività del mondo, quasi a voler colmare uno divario, uno iato tra pensiero ed essere, tra unità e molteplicità. un mondo in continua trasformazione dove non è sufficiente neppure risalire allo scarto temporale minimo, il momento/movimento infinitesimale sotteso al tutto, per ottenere la soluzione finale del problema. perché a livelli dimensionali differenti corrispondono realtà assestate entro orizzonti spaziotemporali congelati o accelerati, compressi o dilatati che consentono soste e permanenza nel tempo di oggetti, esseri, flussi materiali ed energetici, stati del tutto differenti...
leggi tutto

altri testi presentati in mostra:
trasparenze
circuiti
il mercato degli schiavi



micro 2
l'insieme è più della somma delle sue parti?
partendo dalla definizione di percezione secondo la gestalt, bisogna considerare l'intero come fenomeno sovraordinato rispetto alla somma dei suoi componenti.
in questo caso l'insieme delle opere definisce un elemento unico di valenza indipendente e diversa dagli elementi individuali che la costituiscono, dove però ogni microcosmo è da percepirsi però esso stesso come risultato di percezione, dato da una complessa organizzazione dovuta dai processi conoscitivi influenzati dal nostro vissuto.

testo testo testo testo
click per ingrandire le fotografie

quest'opera gestaltica ha tra le sue peculiarità anche quella di un'essenza "vuota", ovvero dove anche la vacuità è forma: si prende congedo dalla presunzione di autonomia delle singole identità e forme, ma attraverso il vuoto si crea una costellazione infinita di relazioni ed energie. l'insieme è più della somma delle sue parti.
antonia guglielmo

mostre:
circuiti dinamici.................> 14.02.2011 (milano)
galleria l'acanto................> 04.03.2011 (milano)
sassetti cultura................> 21.04.2011 (milano)
galleria zamenhof ...........> 11.05.2011 (milano)
rocco basciano art gallery> 10.09.2011

tutti i testi di micro2 - sito (con bando on-line) - catalogo
altri testi di micro2
catalogo microbo on-line
www.microbo.net/micro2 (tutte le opere, bando, aggiornamenti)
si precisa che in questa pagina non è stato mantenuto il formato originale del catalogo in cui i testi sono pubblicati.


artematica - torino
artematica è il titolo di una mostra nata con l'intento di coniugare arte e matematica. l'iniziativa si è svolta a torino dal 2 al 7 luglio 2010 presso il salone d'onore dell'accademia di brera ed era inserita nell'ambito della rassegna "esof": manifestazione europea per la divulgazione della scienza.

tracciato dal grafo di königsberg: particolari tracciato dal grafo di königsberg: particolari tracciato dal grafo di königsberg: particolari cartografie pitagoriche artematica torino
click per ingrandire le miniature

una premessa necessaria.
ogni volta che all'arte viene proposta l'associazione ad un'altra disciplina oppure le viene richiesto di rispondere a requisiti di funzionalità sono spontaneamente portata ad avere una reazione contraddittoria, allo stesso tempo di una grande aspettativa finalmente soddisfatta offuscata però da un velo di diffidenza. non perché questo non sia plausibile, necessario e talvolta addirittura indispensabile, tanto più in un contesto come l'attuale votato alla multimedialità e interdisciplinarità, la sensazione piuttosto è quella di chi voglia far fare a qualcuno ciò che quello farebbe spontaneamente... ma non è questo il caso...
leggi tutto > vedi documentazione fotografica originale ← clic per GALLERY fotografica
articolo e ph di paola zorzi - biella-pralungo mag/luglio 2010

>>>
La scienza in mostra.
Si è svolta a Torino dal 7 aprile a 7 luglio la mostra scientifica "Esploratori dell'Universo, viaggio nel cuore della materia", composta di due sezioni: "La scienza accelera!", a cura del CERN (European Organization for Nuclear Research), sulla cosmologia e i costituenti fondamentali della materia... La seconda sezione denominata "L'invisibile meraviglia" e organizzata dall'INFN (istituto nazionale di fisica nucleare), è dedicata alla fisica delle particelle elementari, cioè dei costituenti fondamentali della materia, e alle sue connessioni con i problemi cosmologici.

modello universo modello di espansione dell'universo modello lambda CDM_cioè lambda come materia oscura fredda_CDM Cold Dark Matter composizione dell'universo: grafico
Teoria e risultati
Per spiegare le proprietà della materia la fisica moderna ricorre alla meccanica quantistica, mentre per interpretare i fenomeni che si verificano nellUniverso su grande scala utilizza la teoria della relatività generale.
leggi tutto + documentazione fotografica
leggi tutto > seguono tre brevi repliche
articolo di valerio bertello - torino luglio 2010

no © www.a-costruttiva.it